20.12.2018: Ultima lezione dell’anno di „Frutti per la Biosfera“

Giovedi 20 dicembre 2018 presso il I Circolo didattico di Randazzo „Don Milani“ si è svolta l’ultima lezione dell’anno per ciò che riguarda il progetto di educazione agricolo-ambientale „Frutti per la Biosfera“. Ecco un report delle nostre volontarie Server Gok (Turchia) e Fabiane Lira (Portogallo-Brasile):

Oggi, giovedì 20 dicembre, abbiamo visitato la scuola Don Milani di Randazzo. Quando siamo arrivati i bambini si stavano esercitando con le canzoni natalizie, ed erano molto entusiasti dell’arrivo delle Giacche Verdi, che avevano già conosciuti per il progetto Boschi per la Biosfera. Prima di iniziare le presentazioni, abbiamo posto alcune domande di valutazione ad esempio su quali frutti crescono in Sicilia, che significa biologico, ecc., Per introdurre il tema dell’attuale progetto Frutti per la Biosfera, realizzato dalle Giacche Verdi Bronte con il sostegno della Fondazione MHS e del Ministero Tedesco con il programma EUKI.

Prima di iniziare il progetto Frutti per la Biosfera le volontarie Selver Gok e Fabiane Lira hanno presentato le loro città e alcuni piatti tipici, i bambini sono stati incantati dagli splendidi paesaggi presentati dai volontari. Successivamente i due istruttori del progetto Rossella e Marco hanno iniziato la presentazione Frutti per la Biosfera che attraverso una tipica ricetta di pasta tipica siciliana alla Norma ha mostrato ai bambini come la scelta degli ingredienti e la conoscenza dei processi agricoli di produzione possa essere correlata al clima e all’emissione di CO2.

Lo scopo del progetto era informare i bambini sui cambiamenti climatici, le cause dei cambiamenti climatici e le ragioni che potrebbero causarli. Pertanto, è stato quello di sensibilizzare i bambini a contribuire al futuro. Era anche bello vedere i bambini partecipi ed interessati. L’incontro è andato molto bene e ancora una volta abbiamo avuto la sensazione di essere utili per il futuro del nostro pianeta grazie alla sensibilizzazione degli studenti nel progetto Frutti per la Biosfera.