Conservazione delle querce centenarie di Monte Egitto

Giacche Verdi Bronte Querce Monte EgittoL’associazione Nazionale Giacche Verdi Bronte, in sinergia con la Fondazione Manfred-Hermsen-Stiftung, ha dato vita ad un progetto per la salvaguardia delle querce secolari di Monte Egitto. Ventotto su 56 delle querce monumentali di roverella (Quercus pubescens) sono gravemente minacciate dalla crescita del pino nero (Pinus nigra). Questi pini devono essere rimossi per dare alle querce la possibilità di sopravvivere.

Il progetto prevede uno studio sul campo circa lo status quo degli alberi di quercia, la segnalazione dei pini da eliminare e la pubblicazione dei risultati ottenuti. L`Etna offre monumenti naturali di straordinaria bellezza. Una realtà poco conosciuta, anche tra gli abitanti del luogo, le 56 querce monumentali sono una risorsa turistica poco sviluppata quella che custodisce Monte Egitto, a 1600 metri sulle pendici dell’Etna: querce secolari, alberi giganti e multiformi , ognuno di essi èun monumento naturale, a soli pochi metri di distanza l’uno dall`altro! Il 12 ottobre 2011, le Giacche Verdi Bronte hanno organizzato in sinergia con la fondazione Manfred-Hermsen-Stiftung, un sopralluogo a Monte Egitto, ospitando per l’occasione l’esperto per le aree protette e la silvicoltura professor Michael Succow (vincitore del Premio Nobel Alternativo) e Rainer Kopsell (ex Direttore Forestale della Germania). Il sopralluogo è stato guidato dalla guida ambientale Orazio Di Stefano del Parco Regionale dell’Etna.

Clicca sul seguente indirizzo per ulteriori dettagli:

www.etna-monumental-oaks.org Giacche Verdi Bronte Protezione delle Querce Monte Egitto