Giacche Verdi Bronte ad Adrano: continuano le lezioni!

foto gruppo adrano

Ciao, mi chiamo Kate e sono una volontaria di Giacche Verdi! Partecipo a un progetto “Boschi per la biosfera”, grazie a questo ho l’ opportunità unica di dare lezioni ecologiche nelle scuole siciliane con esperti e altri volontari di Giacche Verdi.

Oggi abbiamo fatto lezioni per I ragazzi di 5 elementare della scuola “II. Circolo Didattico Don Antonio La Mela” ad Adrano. Il tema della lezione è molto importante per me – condividiamo argomenti sulle foreste e la loro importanza per le persone, gli animali e la biosfera.Oggi l’educatore principale di Adrano è stato Salvatore Vinciguerra, un dottore forestale. È un’esperienza molto positiva per i giovani incontrare un professionista di tale livello che può  spiegare in parole semplici e chiare perché dovremmo rispettare la foresta e prenderci cura di essa.

Ogni volta alcuni volontari dei paesi europei si uniscono alla lezione per condividere le informazioni sulle foreste nei loro paesi, per illustrare delle foto efficache e mostrare ai bambini che quando parliamo di foreste e della loro importanza non ci sono confini geografici e politici.

Oggi ad Adrano il primo obiettivo della mia presentazione non era solo quello di condividere informazioni sugli enormi territori forestali in Russia, ma anche di dimostrare che non sono molti. Ho mostrato foto degli animali rari nella loro fauna selvatica. Credo che per spiegare i problemi ambientali ai bambini, la cosa più importante non è spaventarli, ma mostrare la bellezza della natura.

L’altro volontario che ha preso parte alla lezione e ha parlato del suo paese è stato Viktor dalla Germania. È così carismatico che i bambini amano sempre comunicare con lui. Credo che questo momento sia molto importante per i bambini: incontrare persone da luoghi diversi con conoscenze differenti e vari stili di vita . Aiuta a sviluppare la propria personalità.

Viktor Kurz Adrano

Devo anche dire che sono rimasta davvero sorpresa dal buon livello degli studenti delle scuole! Erano attivi e mostravano interesse, buona comprensione dei processi che si svolgono in natura e curiosità.

Alle nuove generazioni deve essere insegnato il rispetto per l’ambiente il prima possibile, non come un’imposizione, ma come una cosa naturale. I bambini sono molto più sensibili degli adulti e sono in grado di capire e sentire quale tipo di relazioni sono più appropriate.

Scritto da Ekaterina Blokova, volontaria proveniente dalla Russia.