18.07.2018: Giornata eco-didattica a Santa Domenica Vittoria

Il 18 Luglio 2018 le Giacche Verdi Bronte e i Volontari europei dello SVE e Erasmus hanno partecipato ad una giornata eco-didattica con i ragazzi di Santa Domenica Vittoria. Forti della collaborazione con il Parco dei Nebrodi per la creazione del Percorso del Bufo Bufo (realizzato nell’ambito del progetto Boschi per la Biosfera, supportato dal Ministero Tedesco BMU nel programma EUKI), abbiamo accettato con entusiasmo l’invito del Parco e dell’Amministrazione Comunale e abbiamo organizzato vari laboratori presso la sede del Parco dei Nebrodi. Al percorso è stata dedicata gran parte della giornata!

Di seguito, un breve report della volontaria tedesca dello SVE Pheline Kuhnert:

“Il 18 di luglio siamo stati a Santa Domenica di Vittoria per una giornata all’insegna dei laboratori eco-didattici in linea con quanto realizzato per il Percorso del Bufo Bufo. Nella Sede del Parco dei Nebrodi abbiamo realizzato tre stazioni diverse dalle 9 fino alle 13 per i bambini di Santa Domenica di Vittoria.

Siamo arrivati verso le 8.30 e abbiamo iniziato ad organizzare le diverse stazioni. I primi bambini che sono arrivati le hanno osservate con curiosità, in attesa degli altri bambini.

Abbiamo iniziato la giornata con un gioco di gruppo, per “rompere il ghiaccio” e fraternizzare; successivamente li abbiamo divisi in tre gruppi. Il gioco funzionava così: abbiamo fatto un grande cerchio e tutti abbiamo chiuso gli occhi. Alla cieca tutti hanno cercato un altro paio di mani e così si è formato un grandissimo nodo. I bambini hanno aperto gli occhi e con tanti sorrisi hanno provato a ritornare al cerchio originario. Il gioco è stato molto divertente per tutti i bambini, quelli piccoli e anche quelli un po’ più grandi.

Dopo abbiamo diviso i bambini in tre gruppi. Era importante che i gruppi fossero formati accidentalmente. Una volontaria è andata da bambino a bambino con una borsa piena di pietre colorate diverse. Una pietra con una coccinella, una con una foglia e l’altro con un girasole. Per puro caso i bambini hanno scelto una pietra con un simbolo e così abbiamo formato i tre gruppi per le tre stazioni.

Le tre stazioni erano “Laboratorio per gli uccelli”, “Laboratorio per gli insetti” e “Laboratorio di Riciclaggio”.

Nella stazione “Laboratorio per gli uccelli” i volontari Karl e Giulia hanno presentato ai bambini come prima cosa i pannelli degli uccelli che sono anche sul percorso del Bufo Bufo. Su questi pannelli erano scritte informazioni interessanti sugli uccelli, ad esempio che un uccello, l’allocco, ha solo una compagna per tutta la sua vita. Un bambino ha risposto su questo: “Che bello! Il mio gatto ha almeno 15 fidanzati durante estate! L’allocco vive meglio, quasi come Mamma e Papà!”. Sul banco abbiamo creato una vera e propria catena di montaggio per le case degli uccelli: alcuni bambini segavano il legno con l’aiuto di una volontaria, altri bucavano il legno, altri, con la supervisione dei volontari, avvitavano e mettevano insieme i pezzi. Lo stupore di vedere i bambini felici di aver costruito una casa degli uccelli che verrà montata nel bosco all’interno del percorso del Bufo è stata impagabile!

La stazione “Laboratorio per gli insetti” era fatto in modo che all’inizio i volontari Frida, Michelle e Pheline spiegassero il pannello degli insetti diversi che si trovano sul percorso. Per esempio l’ape, i bombi e le coccinelle. I bambini sapevano già tantissimo su questi insetti, sopratutto i bambini che hanno partecipato alle Piccole Guide; Che l’ape fa il miele e aiuta con l’impollinazione insieme coi bombi. Invece la coccinella non porta soltanto fortuna, ma mangia anche i piccoli parassiti, gli afidi. Non conoscevano soltanto la crisopa e il dermattero. Sul pannello si poteva anche vedere che cosa piace come casa agli insetti. Così i bambini sapevano come possono riempire la casa degli insetti con materiali naturali, come le pigne o l’argilla.

Ha avuto molto successo anche la stazione “Laboratorio di Riciclaggio”. I volontari Sally, Larissa e Julia hanno spiegato ai bambini perché il riciclaggio è importante e perché non buttiamo la spazzatura nell’ambiente. Sul pannello è stato scritto quanto tempo dura, per esempio, una mela o una busta di plastica nella natura, prima che si decomponga. Con l’aiuto dei volontari i bambini poi potevano creare un portafoglio fatto di Tetrapak e dopo colorarlo. Il portafoglio è stato così amato che alla fine quasi tutti bambini volevano fare uno in più per regalarlo e spiegare come si realizzava.

La giornata si è conclusa con la spiegazione degli altri nuovi pannelli che verranno collocati lungo il percorso del Bufo Bufo. Fabio Bonaccorsi li ha spiegati agli attentissimi ragazzi di Santa Domenica nell’aula conferenze del Parco dei Nebrodi.

È stata una giornata molto utile e divertente per i bambini. Tanti sono rimasti un po’ di più per continuare a sperimentare ciò che avevano imparato nei laboratori!

Ecco il nostro post su Facebook con tutte le foto della giornata. Clicca sul simbolo blu per vederle!