08.05.2018: Presentazione del Percorso del Bufo Bufo

08.05.2018, Santa Domenica Vittoria: Presentazione del Percorso del Bufo Bufo.

Report di Pheline Kunhert, volontaria SVE delle Giacche Verdi Bronte, proveniente dalla Germania
1. Martedì 08 Maggio 2018 si è svolta, nella sede del Parco dei Nebrodi, la presentazione del sentiero del Bufo Bufo per i ragazzi delle scuole dell’infanzia, primarie e medie di Santa Domenica Vittoria.
Erano presenti le classi: due di scuola dell’infanzia, cinque di scuola primaria, e tre classi della secondaria.

Inizialmente ha avuto luogo un breve discorso del responsabile locale del Parco dei Nebrodi Antonio Zirilli sull’importanza della natura protetta in Sicilia e sulla relazione tra le Giacche Verdi e il comune di Santa Domenica Vittoria. In più Zirilli ha spiegato come funziona il Parco dei Nebrodi e le quattro zone/aree del parco (A/B/C/D).
A seguire, Andrea Aidala delle Giacche Verdi Bronte ha illustrato ai ragazzi le attività delle Giacche Verdi e i due progetti più recenti tuttora in corso: Boschi per la Biosfera e Fiumi Puliti. L’idea di progettare un percorso sul Bufo Bufo è giunta nel 2014 proprio durante uno dei due progetti, Fiumi Puliti, poiché le Giacche Verdi assieme agli studenti hanno trovato per la prima volta il rospo e il suo l’habitat.
L’attività al chiuso nella sede del Parco si è chiusa con una presentazione, fatta da Julia (una volontaria delle Giacche Verdi proveniente dalla Germania), sul rospo Bufo Bufo e sul piano del giorno; Il Percorso del Bufo Bufo (Le strade, l’acqua, i boschi), le modalità con cui la gente in Germania prova ad aiutare i rospi ad attraversare le strade (recinti di protezione per gli anfibi) e l’idea delle Piccole Guide (ragazzi giovani che sono interessati alla natura attorno a loro e imparano ad essere vere e proprie guide per la natura che li circonda, in questo caso il percorso del Bufo Bufo).
Le Giacche Verdi hanno chiesto agli studenti dell’Istituto Comprensivo Francavilla-S.D. Vittoria-Moio Alcantara se qualcuno aveva già la voglia di essere una piccola guida e tanti ragazzi hanno alzato le mani. Rossella (GV) ha raccolto le adesioni, appuntando nomi e numeri di telefono.
Stefanie Hermsen (direttrice della Fondazione M-H-S) ha spiegato agli studenti come loro possono già aiutare tanto: quando arrivano ai pannelli possono dire le cose che secondo loro sono importanti e che saranno scritte sui pannelli (poiché adesso sono state appuntate solo le parole chiave sui pannelli e le Giacche Verdi hanno intenzione di coinvolgere maggiormente gli studenti).
Prima di uscire alla scoperta del Percorso le Giacche Verdi hanno chiesto agli studenti se loro hanno ancora qualcun domanda e una maestra ha domandato quale fosse la differenza tra il Bufo Bufo e il rospo comune. Fabio Bonaccorsi (collaboratore GV) spiega a tutti che il rospo comune è proprio il Bufo Bufo e che ne esiste in Sicilia un altro differente, che si chiama Bufo viridis e può essere distinto per i colori più vividi.

2. Il percorso del Bufo Bufo

Fabio spiega tutti i pannelli che incontrano durante il percorso.
Primo Stop:“Seguitemi nel mio regno”
Secondo Stop: “Aspettate, non così veloce”
Il Bufo grande, la femmina: la Bufa. La maestra spiega ai bambini minori le cose che ha detto Fabio in un modo più facile.
Terzo Stop: “Finalmente Acqua”
Antonio, uno degli studenti, aggiunge i nomi degli animali e delle piante che vivono dentro l’acqua.
Quarto Stop: “Che bello il mio paesaggio”
Damiano e Salvatore, due studenti, aggiungono qualche animale selvatico, come il gatto selvatico.
Quinto Stop: “Attenzione, qui faccio il nido e cresco i miei piccoli”
Qui trovano i girini dentro l’acqua e la volontaria Julia li mostra agli studenti.
Presso il mulino si conclude il percorso e ci si ferma per un pranzo, organizzato dal personale del Parco di Nebrodi.

La giornata è stata un successo, gli studenti hanno dato alle Giacche Verdi tante idee nuove e buone. Inoltre durante il percorso si poteva vedere come si formavano già le “Piccole Guide”, studenti ricchi di entusiasmo che erano interessati in modo particolare ai temi trattati.

Ecco il nostro post su Facebook con tante foto della giornata, clicca sul simbolo blu per aprire il link: